Apoftegmi 

 

“Aforismi apodittici o anapodittici sillici nostrani. Strani. E altro”.  Su questa raccolta l’autore ha lavorato lo stesso giorno della sua dipartita, l’8 luglio 2000.

L’ultima composizione:

Per quanto batterai

povero cuore...

per qualche giorno...

qualche mese... 

un anno...

Col tuo malanno

č cosa saggia non aver pretese...

t’č di guadagno ogni ora

e ogni sol che tramonta

ed ogni aurora.